Neo assessore alla cultura Stefania D'Addato

"Questa mattina ho presentato la nuova giunta comunale, ridistribuendo alcune deleghe e, dopo le dimissioni dell'assessore Doriana Stoico, a cui va il mio personale ringraziamento per la serietà e la competenza con cui ha ricoperto il suo ruolo in questi anni, ho provveduto alla nomina del nuovo assessore Stefania D'Addato, impegnata da tempo nell'ambito sociale e culturale della città", con queste parole si apre il primo comunicato firmato da Vittorio Fata nelle vesti di sindaco della città dopo la decadenza di Francesco Spina.

"La scelta dell'assessore D'Addato è avvenuta in ossequio ai miei impegni, espressi nell'ultimo consiglio comunale, di apertura alla società civile e all'associazionismo, spiega Fata, "all'Assessore D'Addato va la delega alla cultura e al rapporto con le associazioni".

Redistibuiti tutti gli altri incarichi assessorili: a Paolo Ruggieri viabilità e trasporti, igiene e assetto del territorio, nelle mani di Giovanni Abascià pianificazione strategica e programmi comunitari, marketing territoriale e arredo urbano, innovazione tecnologica, Polizia Locale, affidate a Vincenzo Valente le deleghe al commercio, artigianato, pesca, sviluppo economico e produttivo, Suap, bilancio, politiche del lavoro, urbanistica, centro storico, all'assessore Onofrio Caputi le deleghe ai servizi sociali, piano sociale di zona, servizi demografici, ambiente, assegnate a Rachele Barra sport e politiche giovanili, formazione, contratti e appalti.