Due bombe sono fatte esplodere questa notte, intorno alle 3:30, alla posta centrale in via Gramsci, in corrispondenza dei due nuovi sportelli automatici recentemente installati. I ladri, stando alle prime indiscrezioni, si sono introdotti all’interno dell’ufficio postale da un ingresso secondario in via Antonio De Leone, e hanno piazzato gli ordigni in corrispondenza degli sportelli Atm per portare via il denaro contenuto al loro interno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Bisceglie. Al momento non è ancora possibile quantificare il bottino dl colpo, che ha modalità molto simili a quello messo a segno il 2 dicembre scorso all’ufficio postale di via carrara reddito, nel quartiere Sant’Andrea. Danni ingenti si sono registrati sia all’interno che all’esterno della struttura. L’ufficio postale resterà chiusa tutta la giornata di oggi e, con ogni probabilità, riaprirà lunedì pomeriggio. Un colpo dalle modalità identiche è stato provato, sempre la notte scorsa, al Banco di Napoli di Giovinazzo, dal quale però i ladri non sono riusciti a rubare denaro. Non è escluso che si possa possa essere stato lo stesso commando ad aver agito sia a Bisceglie che nella città in provincia di Bari.