Riscattare al più presto il capitombolo di Catania, così da riprendere il cammino in campionato, è questo l'imperativo categorico che si è imposto il Futsal Bisceglie alla vigilia dell'incontro casalingo di sabato 5 marzo contro la Golden Eagle Partenope, in occasione della diciannovesima giornata del campionato di serie A2, girone B, di calcio a 5. 70x100 Futsal Bisceglie-01

Il clamoroso 2-1 rimediato in terra etnea ha scosso l'ambiente neroazzurro e accorciato sensibilmente la classifica, con l'Olimpus Olgiata che ha agganciato i biscegliesi al secondo posto con 36 punti, mentre l'Augusta è dietro di tre lunghezze ma con la gara in casa del Futsal Cisternino ancora da recuperare. Per la terribile matricola pugliese il computo stagionale è sempre attivo, ma sarebbe un vero peccato gettare alle ortiche nel girone di ritorno, quanto di buono fatto in una meravigliosa tornata d'andata. Di fronte una Partenope C5, cambiata rispetto alla gara vinta dai biscegliesi un girone fa (1-5) con le partenze del portiere giapponese Akasako e del talentuoso Melise, compensati ampiamente dall'arrivo dell'ex Nazionale italiano Rodrigo Bertoni e soprattutto dal ritorno in Italia di portiere goleador Laion De Freitas. Sarà sicuramente lui l'uomo più atteso dal pubblico del PalaDolmen, Laion infatti ha militato per cinque stagione in serie A, vestendo la maglia del Bisceglie C5, diventando ben presto un idolo indiscusso della tifoseria. Massima attenzione quindi alle sue uscite fuori dai pali, ma soprattutto alla forza di una squadra che ha saputo nel girone di ritorno sistemarsi e condurre in porto un campionato tranquillo. In casa neroazzurra il tecnico Francesco Ventura ritrova, dopo il turno di squalifica, il giovinazzese Vincenzo Montelli. Non ci sono problemi di formazione, importante sarà ritrovare i giusti stimoli per una squadra che ha dimostrato di potersela giocare tranquillamente contro qualsiasi avversario. Al PalaDolmen calcio d'inizio previsto per le ore 16, diretta scritta sul nostro portale a partire dalle ore 15:45.