La Scuola secondaria di 1° grado "Riccardo Monterisi" chiude l’anno scolastico con un ennesimo riconoscimento a livello europeo. Grazie al progetto “Music connects: our Four Seasons” l’istituto biscegliese si è infatti aggiudicato il premio della European Competition 2017 (Europäischer Wettbewerb), una delle più antiche e prestigiose competizioni studentesche in Europa, nata in Germania per sostenere l'integrazione e la cultura europea e giunta quest’anno alla sua 64° edizione. Il premio è stato assegnato agli alunni ed ai docenti della Monterisi per aver conseguito con successo, attraverso tecniche e metodologie innovative, la finalità di sviluppare la dimensione europea in classe, rafforzando il senso di appartenenza alla Comunità Europea dei giovani studenti.

Il progetto, di cui sono stati protagonisti gli alunni delle classi 1E, 2E, 1D e 2D con le loro docenti di inglese, musica e arte, è stato realizzato attraverso il gemellaggio elettronico con scuole della Germania e della Grecia sulla piattaforma eTwinning,  la più grande community delle scuole in Europa. eTwinning è un programma finanziato dalla Commissione europea che permette a tutti gli insegnanti dei Paesi partecipanti di accedere a una piattaforma online, disponibile in 28 lingue, e di avere a disposizione strumenti innovativi per incontrarsi virtualmente, scambiare idee e buone pratiche e attivare progetti a distanza con partner stranieri e non.

Per il progetto della Monterisi le Quattro Stagioni di Vivaldi hanno fatto da filo conduttore per uno straordinario viaggio attraverso l’Europa con foto, video, testi e poesie, creazioni artistiche sui paesaggi e le tradizioni caratteristiche delle quattro stagioni nei vari paesi europei. Un percorso di confronto e di interazione degli alunni con coetanei europei durante il quale si è realizzata anche una performance musicale in videoconferenza con le scuole straniere partner del progetto. Gli alunni hanno collaborato con i loro partner lavorando in team, migliorando le proprie competenze in lingua inglese e sviluppando la loro creatività attraverso la musica e l’arte.