I Lions si aggiudicano il derby pugliese con Taranto battendo i rossoblù in trasferta al Palamazzola. Quella tra Bisceglie e Cus Jonico Taranto non è stata una partita spettacolare, si è segnato pochissimo e tutte e due le compagini hanno commesso errori piuttosto banali. Da ricordare però che entrambe le squadre hanno dovuto fare a meno dei loro uomini migliori fuori per infortunio, Taranto era priva di Chaicig mentre Bisceglie ha dovuto e dovrà ancora fare a meno del suo play titolare Marco Cucco.

Antonelli LionsA rompere il ghiaccio ci pensa Azzaro, che realizza da tre per il Cus Jonico Taranto. Bisceglie trova la reazione con i canestri dall’area di Di Emidio, Potì e la tripla di Bruno per il primo parziale di 9-0 dei nerazzurri. Taranto però non ci sta e accorcia immediatamente con un controbreak di 7-2 realizzato dal duo Fioravanti-Procacci. Il capitano Chiriatti replica da oltre l’arco dei sei metri e settantacinque e mantiene Bisceglie a +4. Primo quarto che si chiude punto a punto senza altri scossoni sull’11-15.

Seconda frazione che si apre nel peggiore dei modi per Bisceglie, tripla di Enihe e palla persa di Totagiancaspro.  I Lions non gestiscono bene alcuni possessi con il giovanissimo play, Taranto ne approfitta e va a segno con il nuovo acquisto Laquintana passando in vantaggio. Potì però, nel possesso successivo, realizza la tripla del controsorpasso. Taranto soffre molto l’assenza di Chiacig sotto canestro soprattutto in fase difensiva dove va spesso in affanno. Il capitano Procacci è costretto ad uscire poiché già a 4 falli dopo neanchelions chiriatti 20 minuti di gioco. Bisceglie ne approfitta e piazza il nuovo importante parziale di 8-0 con Bruno, Leggio e Chiriatti, 18-28 e quindi +10 per i Lions. Il match sembra mettersi in discesa per Bisceglie ma nel minuto finale Taranto pesca il jolly da tre con Veccari e poi segna anche da sotto con Fioravanti che subisce il fallo ma sbaglia il libero aggiuntivo. Squadre negli spogliatoi sul 26-32.

Al ritorno in campo i nerazzurri riportano subito il vantaggio in doppia cifra con la tripla di Chiriatti e l’uno su due dalla lunetta di Di Emidio. La partita prosegue sugli stessi binari dei primi venti minuti con i Lions che provano ad allungare ma mancano più volte il colpo di grazia su un avversario che appare spaesato. Partita non proprio bella da vedere si va avanti a fiammate delle due squadra ma per lunghi minuti non si segna e si sbaglia tanto. Il terzo periodo si chiude senza nient’altro da raccontare sul 33-45.

Nell’ultimo quarto Procacci prova a rilanciare Taranto in partita realizzando prima da due e poi anche da tre. I Lions reagiscono subito con Leggio, Potì e Bartolozzi. Taranto colpisce ancora al tiro pesante con Azzarro e Sacchetti. Bisceglie va in blackout offensivo e Sacchetti allunga ancora il parziale sino al 9-0, Taranto a -3 e partita riaperta. I Lions rompono il break con Potì e poi vanno a segno ancora con Di Emidio da sotto. Sul +7 per gli ospiti la partita si addormenta di nuovo con i nerazzurri che non riescono ad andare a canestro e Taranto che non riesce neanche a costruire azioni offensive degne di note. A chiudere la contesa ci pensa uno straordinario Di Emidio che a meno di due minuti dalla fine realizza da tre, subisce il fallo e mette a segno anche il libero supplementare riportando i nerazzurri a +11. I padroni di casa non si danno per vinti e giocano gli ultimi scampoli di partita con grande intensità ma i Lions sono freddi e chiudono il match sul 54-62 senza troppe preoccupazioni.

Bisceglie conquista due importanti vittorie di fila in assenza di Marco Cucco, suo uomo migliore, ma ora i nerazzurri sono chiamati ad un nuovo impegno casalingo tutt’altro che agevole contro Ortona.

TABELLINI Lions Basket Bisceglie:  Leggio 4 (1/3 da due punti), Potì 9 (3/4 – 1/5), Bruno  12 (1/2 – 2/6), Chiriatti  13 (1/3 – 2/4), Antonelli  4 (2/4 – 0/5), Bartolozzi 3 (1/4 da due punti), Di Emidio 17 (3/4 – 1/1), Totagiancaspro  N.E. Cellamare, Comollo, Allenatore: Domenico Sorgentone Cus Jonico Taranto: Fioravanti 6 (2/6 - 0/3), Laquintana 3 (1/5 - 0/5), Azzaro 15 (4/6 - 2/4), Sacchetti 6 (2/5 da tre punti), Procacci 13 (2/5 - 3/6), Enihe 3 (0/2 - 1/1), Veccari 8 (2/4 - 1/1), Di Salvatore, Caldarola N.E. De Feudis Allenatore: Giovanni Putignano Parziali: 11-15; 26-32; 33-45 Finale: 54-62 Tiri da due: Bisceglie 12/26, Taranto 11/28 Tiri da tre: Bisceglie 6/21, Taranto 9/25 Tiri liberi: Bisceglie 20/24, Taranto 5/12 Rimbalzi: Bisceglie 34 (Di Emidio 7), Taranto 30 (Azzaro 11) Assist: Bisceglie 9 (Di Emidio 5), Taranto 11 (Procacci 4)  CLASSIFICA Montegranaro 32 punti (una partita in meno) Pescara 28 punti Lions Basket Bisceglie 28 punti Campli 24 punti (due partite in meno) San Severo 24 punti Porto Sant’Elpidio 24 punti Matera 22 punti (una partita in meno) Rimini 18 punti (una partita in meno) Senigallia 14 punti (una partita in meno) Ortona 14 punti Giulianova 12 punti (una partita in meno) Taranto 10 punti (due partite in meno) Isernia 10 punti (una partita in meno) Valdiceppo Perugia 6 punti  Monteroni 6 punti   Venafro 4 punti (due partite in meno)