E’ nato a bordo di uno dei più simbolici e originali trabucchi della nostra costa il nuovo fumetto del disegnatore biscegliese Domenico Velletri. Da una idea di Domenico Ottaviano, chef del ristorante presente sul trabucco e cresciuto fin dalla tenera età “arrampicandosi sulle antenne per scrutare le acque sottostanti in attesa di un branco di cefali”, “Le avventure di Tino al trabucco da Mimì” narra la storia del piccolo Tino e del suo primo incontro con il mare, guidato dalla saggia voce del nonno Mimì e dal simpatico gabbiano Checca, sempre pronto a catturare il primo pesce capitato a tiro. 

Proprio Domenico Ottaviano racconta di come si sia improvvisamente innamorato dell’arte del giovane artista biscegliese e abbia capito che il fumetto sarebbe stato il medium più adatto a rappresentare la giornata di “storie e di pesca” del piccolo protagonista di otto anni.

La pubblicazione del libro è stato inoltre un modo per festeggiare i 40anni del ristorante Altrabucco (Peschici, Località Punta San Nicola), e l’appassionato lavoro di tre diverse generazioni, e per diffondere la conoscenza di una particolare realtà come quella del trabucco affinché le nuove generazioni, come il bambino al centro della storia, possano ricominciare ad amare il mare, la pesca e tutto quello che il nostro splendido territorio ha da offrire in termini di paesaggio e cultura popolare.

“Le avventure di Tino al trabucco da Mimì" rappresenta, quindi, un ulteriore, importante, passo nella carriera artistica di Domenico Velletri, disegnatore che, già in passato, è riuscito ad affermarsi nel panorama nazionale grazie al suo talento e alla sua grande creatività.