I tre pregiudicati baresi arrestati dagli uomini della Guardia di Finanza questa mattina ad Andria, mentre svaligiavano un appartamento, sarebbero proprio i componenti della banda che: “negli ultimi tempi, ha colpito più volte nel nord barese, riuscendo a introdursi nelle abitazioni dopo aver sottratto e duplicato le chiavi degli appartamenti, spesso dimenticate dai proprietari all’interno delle proprie autovetture parcheggiate nei pressi dei lidi balneari di Bisceglie, Molfetta, Trani e Barletta”, le forze dell'ordine hanno dichiarato di star "compiendo accertamenti" per verificare il collegamento tra i vari episodi.  .

Per quanto concerne l'episodio di questa mattina i Finanzieri del Nucleo tributario di Bari sono riusciti a neutralizzare i sospetti dopo una breve colluttazione e a recuperare la refurtiva.  Durante la successiva perquisizione delle due autovetture utilizzate dai delinquenti sono stati rinvenuti attrezzi di scasso, guanti e duplicati di chiavi.

Altri elementi investigativi raccolti nel corso delle prime indagini hanno portato ad appurare che “gli stessi ladri, prima di compiere i furti, acquisivano mediante social network (facebook e instagram) informazioni sulle loro vittime”.

I tre pregiudicati fermati ad Andria, di età compresa fra i 24 e i 31 anni, sono stati tutti associati alla casa circondariale di Trani a disposizione dell’autorità giudiziaria.