Sistema Garibaldi offre la possibilità agli spettatori biscegliesi di conoscere “tre nuove compagnie teatrali” e i loro lavori attraverso una serie di spettacoli a prezzo scontato per il progetto Next - Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione di spettacolo dal vivo, sostenuto da Fondazione Cariplo e Agis. Il teatro biscegliese, trovandosi in sintonia con la volontà di promuovere e sviluppare la rete di contatti tra operatori, ha deciso di aderire a questa iniziativa in collaborazione con Linea d’onda. I tre spettacoli selezionati sono il dramma checoviano Vania, della compagnia Oyes (20 gennaio), La sirenetta della compagnia Eco di fondo (29 gennaio) e Vedi alla voce Alma delle Nina’s Drag Queens.

Il primo appuntamento vedrà la proposizione di un testo di Chechov per la regia di Stefano Cordella, e indagherà su di una generazione (quella dei trentenni) spesso immersa in stagnazione e immobilismo. La sirenetta di Giacomo Ferraù e Giulia Viana è invece solo ispirata alla celebre favola, ma radicata nella società contemporanea narrando “lo sforzo disperato che un uomo deve compiere per farsi accettare per quello che è”. Il terzo e ultimo spettacolo, infine, consiste in un monologo/melologo per drag queen solista (interpretato da Lorenzo Piccolo) che prende le mosse da La voce umana di Jean Cocteau, dalla sua trasposizione in opera lirica, musicata da Francis Poulenc, ma anche da un fatto realmente accaduto.

Il posto unico avrà un costo di 10 euro (ridotto a 8 per abbonati e soci LdO), la Tessera dei Mille costerà invece 6 euro. Abbonamento a 20 euro (ridotto a 18). Inoltre, se si conserva il biglietto del primo spettacolo, si potrà ricevere uno sconto di 2€ per il secondo spettacolo e di 4€ per il terzo spettacolo. Per consultare i dettagli degli spettacoli leggere qui.