"Grazie a quanti mi hanno sostenuto, a quanti hanno sostenuto un progetto politico durato ben dodici anni e che ha visto crescere in modo esponenziale la città", parte così la conferenza stampa dell'ex sindaco di Bisceglie Francesco Spina a Palazzo Tupputi in cui ha presentato i numeri della sua attività al governo della città e ha spiegato le ragioni della causa perpetrata al Comune per esigere crediti dovuti.

"Una scelta dettata da ragioni professionali. Parliamo di un credito dovuto e, come ne ho vinte tante in passato, vincerò anche questa causa. Il mio futuro? Lo deciderà il Partito democratico", spiega Spina. "Ma le opposizioni sappiano che in campagna elettorale, soprattutto quella per le amministrative, sarò molto presente, molto impegnato. Non sto abbandonando la città".

E sulla conferenza stampa di stasera indetta da alcuni consiglieri di opposizione: "E' nato oggi il partito dell'atto notarile per mano degli stessi protagonisti che nel 2013 fecero sciogliere il consiglio comunale: è un inciucio trasversale che vede assieme due ex candidati sindaci, Casella e Angarano, che si sono osteggiati e che oggi si uniscono. Ma valuteranno gli elettori".

E in conclusione: "Desidero ringraziare il presidente della Regione Emiliano, tutti i parlamentari del territorio, dal senatore Amoruso, all'onorevole Boccia, all'onorevole Silvestris, oggi non più onorevole ma in carica durante gli anni del mio mandato. Grazie ai sindaci e ai vice sindaci della città, anche a Casella che è stato mio vice per due anni, grazie a te, Vittorio Fata, per avermi accompagnato in questa esperienza amministrativa. A te ora l'incarico di indossare questa importante fascia e gli auguri di un prosieguo politico-istituzionale brillante".

Segui qui l'intera conferenza stampa.

Annunciate, a margine della conferenza, anche le dimissioni dell'assessore Dora Stoico. Previsti nelle prossime ore sia la nomina del nuovo assessore, sia un rimpasto di deleghe assessorili.