Prende sempre più corpo l’Unione Calcio stagione 2017/18. Designata la nuova guida tecnica, la dirigenza azzurra sta concentrando le sue attenzioni nell’allestimento della rosa e dello staff che lavorerà in sinergia con i due tecnici mister Rumma e mister Simone.  

Il direttore sportivo azzurro, Roberto Storelli, illustra le basi del rinnovato progetto Unione Calcio.   “Sarà un’Unione 2.0 – afferma Storelli -. Con la stagione 2016/17 si è concluso il primo quinquennio della nostra società ed ora siamo pronti ad inaugurare un nuovo ciclo con mister Luca Rumma, tecnico giovane, molto probabilmente tra i più giovani nel panorama calcistico italiano. Stiamo allestendo un organico altrettanto giovane, la cui età media sarà intorno ai 23/24 anni, rafforzando al tempo stesso l’identità biscegliese del nostro team”.

Le prime mosse della nuova Unione Calcio sono rappresentate dalle prime conferme di giocatori che si sono ben distinti nell’annata precedente. “Ripartiamo da capitan Nicola Di Pierro (1992)  - spiega il direttore sportivo azzurro - e dagli altri biscegliesi Sergio Quercia (1991) ed Alessandro Amoroso (1997), oltre ad un’altra bandiera dell’Unione Calcio, quale Angelo Monopoli. Fondamentale, poi, sarà l’esperienza e la personalità di Renato Bartoli, che rappresenterà il perno della difesa dell’Unione Calcio, cui seguono i riconfermati Vito Quacquarelli (1993) ed Armando Mastropasqua (1994). Tra gli under, classe ’98, proseguiranno con noi i biscegliesi Mauro De Mango e Bartolo Pellegrini, assieme a Daniele Dattoli, una delle rivelazioni dello scorso campionato di Eccellenza. Naturalmente faremo degli Juniores guidati da mister Rumma nella passata stagione una base fondamentale della squadra, puntando anche all’inserimento e nel lancio in prima squadra di qualche ragazzo 2000”.

Conferme importanti, quindi, cui faranno seguito nuovi innesti pronti a sposare il progetto Unione Calcio. “Non sono escluse altre conferme – aggiunge il Ds Storelli -, mentre per ciò che concerne l’arrivo di nuovi calciatori siamo alla ricerca di un portiere senior, di un centrocampista, di un esterno e di un attaccante”.

Il direttore sportivo azzurro, poi, traccia prospettive ed obiettivi dell’Unione Calcio nella prossima stagione. “Il nostro obiettivo principale resta quello di ottenere una permanenza tranquilla, puntando al lancio nel massimo campionato regionale di giovani del nostro vivaio. È un progetto-scommessa per tutti noi – aggiunge  -ma per questo motivo ci stiamo muovendo con largo anticipo per curare nel minimo tutti i dettagli. Contiamo di avere a disposizione in tempo utile il “Di Liddo”, impianto che sarà sicuramente teatro delle nostre gare casalinghe e dei nostri allenamenti”.           

In foto, da sinistra: il Ds Roberto Storelli, il presidente Enzo Pedone e l'Ad Giuseppe Ruggieri