Solo poche ore separano l’Unione Calcio Bisceglie dalla sua prima storica finale regionale della Coppa Italia di Eccellenza. Nel pomeriggio odierno sul sintetico del “Vicino” di Gravina, con fischio d’inizio alle ore 15, gli azzurri contenderanno il titolo al Team Altamura, una delle corazzate del massimo campionato regionale.

leonardo pedone

Il Dg dell'Unione Calcio Leonardo Pedone

“È vero, il pronostico non è dalla nostra parte – ammette il direttore generale dell’Unione Calcio, Leonardo Pedone – ma non siamo in finale per caso. Il nostro percorso nella competizione tricolore ci ha visto prevalere su compagini quali Bitonto, Barletta e prima ancora Molfetta, tutti avversari di caratura. Siamo consapevoli della forza dell’Altamura, tuttavia in gare secche come queste entrano in gioco tante varianti che possono influire su andamento e risultato. Le sensazioni alla vigilia sono positive, ho visto i ragazzi carichi e concentrati. Sono sicuro che daranno il massimo, poi sarà il campo ad emanare il verdetto finale”. 

Sfavorita o meno, l’Unione Calcio, dopo soli cinque anni dalla sua fondazione, si ritrova a calcare uno dei palcoscenici più importanti del panorama calcistico regionale, traguardo quasi impensabile nel 2012, anno di fondazione del sodalizio azzurro. “Abbiamo iniziato il nostro percorso dalla seconda categoria – continua Pedone -, prima dell’ufficializzazione, nell’estate del 2012, del ripescaggio in prima categoria. Oltre ad essere un traguardo storico per noi in quanto Unione Calcio, è un punto d’arrivo per l’intera città di Bisceglie, che potrà vantare di essere stata rappresentata in una vetrina così importante da ben due diverse squadre. La speranza è di concludere al meglio il cammino in questa competizione, alzare quella coppa per noi sarebbe un sogno”.  

Se l’Altamura potrà contare sul caloroso supporto dei tifosi che giungeranno nella vicina Gravina, l’Unione Calcio arriverà al “Vicino” fiera del sostegno della gran parte del settore giovanile azzurro. “Abbiamo sospeso le attività quotidiane del nostro vivaio per poter permettere agli "azzurrini" di seguirci in questa giornata – prosegue Leonardo Pedone – sebbene i ragazzi, visto l’attaccamento a questa maglia, ci avrebbero seguito anche senza un perentorio stop. Saranno presenti quasi tutti i nostri tesserati, con l’auspicio che tutti possano vivere intensamente una bella giornata di sport, in totale serenità”.

Per la finalissima della competizione tricolore il tecnico dei biscegliesi, Gino Zinfollino, dovrà fare a meno dello squalificato Vito Quacquarelli, oltre al quasi certo forfait di Sergio Quercia. Tra i biancorossi altamurani sarà assente lo squalificato Angelo Logrieco.

L’incontro sarà diretto dal fischietto barese Domenico Mallardi, coadiuvato dagli assistenti Nicola Morea (Molfetta) e Michele Colavito (Bari).

Il costo del biglietto d’ingresso per assistere al match è di 5 euro, con accesso gratuito per under 14.