Vietare la vendita di bottiglie di vetro nei locali e nei chioschi cittadini e sospendere ogni emissione sonora nelle aree esterne dei pubblici esercizi da una certa ora in poi, queste in sintesi le finalità delle ordinanze sindacali n. 18 e 19 emesse dal sindaco Francesco Spina nella giornata di venerdì 16 giugno.

Nello specifico l'ordinanza n. 18 stabilisce il divieto assoluto di vendita di bottiglie di vetro nei locali e nei chioschi cittadini.

L'ordinanza n.19, invece, disciplina le emissioni sonore nelle aree esterne dei pubblici esercizi dislocati nel centro urbano e sulla litoranea. In particolare, tutti gli esercizi pubblici ubicati nel centro urbano dovranno sospendere ogni tipo di emissione sonora alle 24 per i giorni lunedi, martedi, mercoledi, giovedi, venerdì e domenica e all'una il sabato. Tutti i locali situati sulla litoranea, invece, dovranno sospendere ogni tipo di emissione sonora entro l'una per i giorni di lunedi, martedi, mercoledi, giovedi e domenica ed entro le due per i soli giorni di venerdì e sabato; per il periodo compreso dal 15 luglio al 20 agosto la sospensione delle emissioni sonore è differita alle due per tutti i giorni della settimana.

"Le ordinanze in oggetto serviranno a rendere più ordinata e serena la convivenza della movida turistica biscegliese e i residenti", dichiara il primo cittadino, "Inoltre occorre che venga disciplinato lo straordinario flusso che l'anno scorso ha superato le 74mila presenze", ha sottolineato il sindaco, "Ricordiamo che Bisceglie adotta questo provvedimento ormai da dieci anni e in questi giorni stiamo assistendo e stiamo ascoltando notizie che dimostrano quanto sia pericoloso l'utilizzo di bevande in vetro nei luoghi affollati".